Eroica Gaiole in Chianti

L’Eroica è una manifestazione cicloturistica, nata da un’idea di Giancarlo Brocci ed altre persone, che si svolge dal 1997 in provincia di Siena. Ha la particolarità di rievocare il ciclismo di un tempo, con percorsi che si svolgono in buona parte su strade bianche con biciclette e abbigliamento d’epoca. Si tiene sempre la prima domenica di ottobre.

La manifestazione è aperta a tutti coloro che partecipano con bici da corsa d’epoca che rispettano precisi criteri:

  • telaio in acciaio;
  • leve del cambio sul tubo obliquo del telaio;
  • fili dei freni che escono dalle leve e transitano esternamente al manubrio;
  • pedali con gabbietta;
  • ruote con minimo 32 raggi e cerchi a profilo basso.

L’Eroica non è una gara o una competizione, ma appunto una cicloturistica, pur di un certo impegno nel suo percorso lungo. La partenza è nella forma detta alla francese, cioè libera entro una certa fascia oraria (solitamente all’alba). I controlli dei passaggi avvengono con l’apposizione di un timbro sul roadbook fornito dall’organizzazione. Non è prevista una classifica finale ma viene pubblicato solo un elenco degli arrivati in ordine alfabetico con il percorso effettuato da ogni concorrente. 

Sul percorso sono presenti numerosi ristori con prodotti tipici locali.

I percorsi proposti sono 5 di lunghezze variabili dai 32 km della “Passeggiata”, ai 209 km del “Lungo”, che presenta 3.891 metri di dislivello, 115 km di strade bianche e 5 ristori. I partecipanti possono scegliere anche uno dei percorsi intermedi: “Piccolo Chianti” 46 km; “Corto” 78 km; “Medio” 130 km.

La partenza avviene a Gaiole in Chianti. I percorsi si snodano nella zona del Chianti e altri verso Siena e la Val d’Orcia, fino a Montalcino, con numerosi saliscendi e talvolta con erte ripide e difficile da affrontare con le bici da corsa di un tempo.

L’Eroica è famosa nel mondo, al punto che da anni gli organizzatori hanno dovuto stabilire un numero massimo di 7.000 partecipanti provenienti da sessanta nazioni. Non è consentita la partecipazione con MTB. Si possono incontrare bici di ogni epoca, anche dei primi decenni del Novecento. Tra le bicilette d’epoca più prestigiose della manifestazione anche le famose Pinzani.

Your cart is empty.

0 in cart
Close